Che cos’è la Naturopatia

La conoscenza dissiperà ogni sofferenza. La conoscenza ci renderà liberi.
Quale conoscenza? La chimica? La fisica? L’astronomia? La geologia?
Esse ci aiutano un po’, un poco soltanto.
La vera conoscenza invece è quella della nostra natura reale.
“Conosci te stesso”. Devi conoscere chi sei, che cos’è la natura profonda, diventare consapevole di questa natura infinita dentro di te.
Allora, le catene che ti stringono andranno in pezzi.
(Svami Vivekananda)

CHE COS’E’ LA NATUROPATIA

 

Il termine “Naturopatia” fu coniato nel 1895 dallo statunitense John Scheel, medico a New York. Il significato odierno più accreditato della parola “naturopatia” è “sentiero della Natura” per mantenere o ripristinare lo stato di benessere”. Non è chiaro se il termine sia derivato da Nature’s Path (Sentiero della natura) da cui, in seguito, Naturopathy; più discussa rimane l’attribuzione dell’etimo a natura e al greco pathos (simpatia, empatia, sentimento, sofferenza) ovvero “empatia con la natura”. (www.It.Wikipedia.org).
Che cos’è la Naturopatia? E’ un percorso di crescita, un cammino armonioso che ognuno di noi ha la possibilità di intraprendere con l’obiettivo di ripristinare e mantenere uno stato di benessere psico-fisico.
La Natura rappresenta la semplicità e le sue leggi influenzano la vita. Le Leggi della Natura governano il mondo in ogni parte sia materiale che immateriale. Esistono da sempre e sono sempre state valide, anche se l’uomo, in gran parte, ancora non le conosce e spesso se ne dimentica.
Spesso si parla di benessere, di armonia e semplicità, ma perché risulta così difficile e faticoso camminare in questa direzione? Forse l’uomo ha dimenticato la sua vera natura e, quindi, se stesso, non riuscendo più ad ascoltarsi, a sentirsi? Sta, forse, rischiando di vivere la vita in un apparato psicofisico in parte, o peggio ancora, completamente sconosciuto?
Ma se non ci si conosce come è possibile scoprire quel qualcosa che sta dietro alla manifestazione fisica e/o psicologica del malessere e capire l’origine del disagio che ci affligge?
Siamo così occupati a rincorrere un modello virtuale che, nonostante i risultati ben visibili agli occhi di tutti, abbiamo ancora il coraggio di chiamare “progresso” e ci dimentichiamo di godere delle cose semplici che la Natura ci offre e dell’ essenza dei suoi elementi: il sole, la terra, l’aria, l’acqua. Cosa c’è di più semplice di tutto questo?
La Naturopatia quindi, corrisponde a un regime di vita che permette di recuperare e mantenere uno stato di benessere seguendo le norme della natura, nel rispetto della visione olistica dell’uomo. L’approccio olistico risulta indispensabile per preservare e ristabilire la salute ed è basato sulla convinzione che un individuo è un tutt’uno integrante, che non si può ridurre nei termini delle sue parti, né può essere separato dal suo contesto sociale, culturale, spirituale e dal suo legame cosmico.
Se la Naturopatia è vista come un regime di vita, l’intervento del Naturopata è quello di aiutare la persona a intraprendere un cammino di riflessione e autoconoscenza, prevenendo abitudini di vita e atteggiamenti che possono portare ad uno stato di sofferenza a vari livelli, fornendo, nel contempo, dei suggerimenti specifici secondo l’aspetto costituzionale individuale.
E’ da precisare che, l’approccio offerto dalla Naturopatia, non può sempre impedire il manifestarsi di una “malattia”, ma può però rivelarsi un valido aiuto per affrontare quegli stati di malessere spesso definiti come “disturbi generalizzati”, che si riflettono sulla nostra vita peggiorandone la qualità.
Soprattutto ci fornisce gli strumenti necessari per attivare nel nostro corpo l’energia vitale, la “vis medicatrix naturae” come definita da Ippocrate, cioè la “forza” che consente ad ogni organismo di vivere e crescere in perfetto equilibrio funzionale, stimolando e potenziando le innate capacità di auto guarigione dell’intero organismo
Credo che la Naturopatia debba essere vista così. Come un percorso di autoconsapevolezza e di crescita personale, che ci conduce alla semplicità e ad uno stato di benessere generale in armonia con la Natura e le sue Leggi

(articolo di Fernanda Cova - Naturopata)